Vi ho chiamati amici

“Vi ho chiamato amici, dice il Signore,
perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio
l’ho fatto conoscere a voi”.

Il ricordo di un amico, di David Maria Turoldo 

Penso che nessun’altra cosa ci conforti tanto,
quanto il ricordo di un amico,
la gioia della sua confidenza
o l’immenso sollievo di esserti tu confidato a lui
con assoluta tranquillità:
appunto perché amico.
Conforta il desiderio di rivederlo se lontano,
di evocarlo per sentirlo vicino,
quasi per udire la sua voce
e continuare colloqui mai finiti.

David Maria Turoldo attraverso i suoi versi ci fa avvertire il calore della mano che stringiamo in questo strano girotondo e la fiducia, la bellezza con cui al tatto ci abbandoniamo (anche quando le distanze si fanno più lunghe)

2 commenti su “Vi ho chiamati amici”

  1. Gesù e’ venuto a instaurare il Regno ove la legge dell’amore è la fondamenta. L’ amicizia e’ il frutto dell’amore, ed Egli la manifesta dicendo ” Io sarò con voi ogni giorno . .” Oppure” Amatevi come io vi ho amato”. Donandoci sua Madre, donandoci il suo Spirito ci proietta nella dimensione dell’Amore del Padre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.