Busso e attendo

“Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto”.

Il principio di cui si parla qui è la misericordia e cioè una pratica il cui Maestro è  lo stesso Gesù che in questo passo ci invita ad una pratica semplice ed essenziale per la buona vita cristiana.

Fantastico si potrebbe dire; una pratica risanante e consolante; una speranza che si fa certezza.

Non c’è un tempo esclusivo per fare richieste al Padre ma questo quaresimale è senz’altro quello nel quale chiedere la misericordia appare essere davvero invitante.

Ma anche Gesù ogni giorno bussa alla nostra porta del cuore e attende che noi gli apriamo l’ingresso.

Non dobbiamo avere paura di chiedere ciò di cui abbiamo davvero bisogno e avere il coraggio di aprire le porte a Cristo.

Franca e Vincenzo

Un commento su “Busso e attendo”

  1. In un altro evangelista il Signore ci invita a chiedere al Padre il suo Spirito affermando che certamente esaudirà la nostra preghiera. E’ quello di cui abbiamo veramente bisogno per affrontare i numerosi problemi che la vita ci pone dinanzi. Vieni Spirito del Signore . . .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.