Dio viene

Siamo in attesa, meravigliosa attesa del Dio bambino, del Dio che dona consolazione e vita. Ma dove “viene Dio”. Dio viene nel quotidiano, viene nell’ordinario dei nostri giorni. Egli chiede di essere riconosciuto e di essere accolto. Viene nelle piccole cose e in questa realtà semplice egli dona la sua misericordia. La vita di tutti i giorni, vissuta con attenzione ai fatti, con disponibilità all’ascolto è capace di mostrare il volto del Signore. In questo quotidiano desideriamo pregare con te affinché il Signore ci permetterà di accogliere il mistero di Dio nelle cose semplici, piccole, … nella nostra storia di famiglia, nell’incontro con le persone che Gesù ci mette davanti … Grazie a te che leggi queste povere riflessioni e che condividi con noi la passione per la Parola.

Noi siamo chiamati a vegliare, a non farci prendere dal sonno, a vivere la scoperta del mistero nelle pieghe dei fatti che il provvidenziale disegno di Dio ci consegna e ad accogliere ogni cosa come una sua visita con la quale vuole far sentire la sua grande presenza pacificamente. Disponiamoci all’incontro, togliamo ogni barriera e pensiero che ostacola la sua presenza e vedremo cambiare la nostra vita. Siamo chiamati a vegliare e a capire che noi da soli non possiamo fare nulla e che senza la sua Grazia e senza il suo favore siamo candidati al fallimento.

Gesù ci chiama a vigilare sul nostro cuore, ci chiama ad agire con gli altri riconoscendoci bisognosi di aiuto e di sostegno, ci chiama a cercarlo nelle pieghe del nostro quotidiano e a scoprirlo accanto a noi sempre, in ogni istante della nostra vita.

… Franca e Vincenzo, osb-cam🙏

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Come furono i giorni di Noè, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo. Infatti, come nei giorni che precedettero il diluvio mangiavano e bevevano, prendevano moglie e prendevano marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca, e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e travolse tutti: così sarà anche la venuta del Figlio dell’uomo. Allora due uomini saranno nel campo: uno verrà portato via e l’altro lasciato. Due donne macineranno alla mola: una verrà portata via e l’altra lasciata.
Vegliate dunque, perché non sapete in quale giorno il Signore vostro verrà. Cercate di capire questo: se il padrone di casa sapesse a quale ora della notte viene il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa. Perciò anche voi tenetevi pronti perché, nell’ora che non immaginate, viene il Figlio dell’uomo».

   Parola del Signore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.