Cambiare vita

È bellissima la “chiamata” di Gesù a Levi. Può essere la nostra chiamata. Gesù chiama tutti a cambiare vita e non c’è peccato che Lui non perdoni e non c’è colpa che possa frenare il suo Amore per noi.

È meraviglioso questo stile di Gesù. Egli vuole donarci il suo Amore e il suo perdono. Attende sempre la nostra risposta e aspetta il nostro invito per entrare nella nostra casa. Vuole abitare il nostro cuore per dare alla nostra vita pace, gioia e speranza.

Non dobbiamo avere paura di cambiare vita, non dobbiamo aver paura di cosa potranno dire gli altri, non dobbiamo aver paura di essere noi stessi.

Gesù ci cerca sempre, cerca di stare con noi e vuole darci coraggio e speranza nei momenti bui; vuole donarci la gioia e la vera felicità. Se accettiamo il suo invito nessun potere di questo mondo potrà vincere sulle nostre vite … Potranno parlare male di noi, potranno deriderci, potranno evitarci o metterci ai margini ma non saremo mai soli perché Gesù sarà sempre accanto a noi.

Gesù ha vinto il mondo della cattiveria, del male, dell’invidia, della rabbia, del rancore. Egli ha saputo indicarci la via del perdono gratuito, del porgere l’altra guancia, … La strada dell’Amore che nulla chiede in cambio.

Bella la Quaresima che ci dà la possibilità di cambiare vita. Per ora siamo uccelli in gabbia, prigionieri dei desideri del mondo mentre noi siamo fatti per volare. È una Grande occasione per diventare più veri e più autentici. Accogliamo l’invito di Gesù a seguirlo e la vita sarà bellissima, meravigliosa e piena di gioia.

Franca e Vincenzo, osb-cam

Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù vide un pubblicano di nome Levi, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi!». Ed egli, lasciando tutto, si alzò e lo seguì.
Poi Levi gli preparò un grande banchetto nella sua casa. C’era una folla numerosa di pubblicani e d’altra gente, che erano con loro a tavola. I farisei e i loro scribi mormoravano e dicevano ai suoi discepoli: «Come mai mangiate e bevete insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Gesù rispose loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori perché si convertano».

   Parola del Signore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.