Nella bottega del vasaio

Siamo chiamati ad essere creta da modellare, argilla da plasmare nelle mani del Dio-Padre che ci ha Creato. Egli ogni giorno rinnova il suo impegno e vuole che ciascuno di noi sia capace di contenere il suo Spirito e il suo Amore da donare al mondo.

Entrare nella bottega del vasaio ci fa docili e disponibili ad accogliere la volontà di Dio che ci plasma con le sue stesse mani per farci somigliare sempre più a Gesù.

Franca e Vincenzo, osb-cam

Dal libro del profeta Geremìa

Questa parola fu rivolta dal Signore a Geremìa: «Àlzati e scendi nella bottega del vasaio; là ti farò udire la mia parola».
Scesi nella bottega del vasaio, ed ecco, egli stava lavorando al tornio. Ora, se si guastava il vaso che stava modellando, come capita con la creta in mano al vasaio, egli riprovava di nuovo e ne faceva un altro, come ai suoi occhi pareva giusto.
Allora mi fu rivolta la parola del Signore in questi termini: «Forse non potrei agire con voi, casa d’Israele, come questo vasaio? Oracolo del Signore. Ecco, come l’argilla è nelle mani del vasaio, così voi siete nelle mie mani, casa d’Israele».

   Parola di Dio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.