Vita eterna

La vita eterna non è una promessa per il dopo ma è un dono per il nostro presente. Si, proprio così, Gesù ce lo dice con chiarezza parlando della “vita eterna” non come un premio futuro, un premio per dopo la morte. Egli ci dice chiaramente che se crediamo in Lui oggi, da subito, e se credendo ci fidiamo e affidiamo, riceviamo una “, qualità di vita” capace di superare ogni cosa … di andare oltre la morte. Gesù, infatti, dice: “Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna”. Si tratta di imitare la vita di Gesù, di fare come ha fatto Lui, cioè di mettere nella nostra vita lo stesso sentire che ha indotto Gesù a farsi dono per gli altri.

Franca e Vincenzo osb-cam ♥️

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 6,35-40
 
In quel tempo, disse Gesù alla folla:
«Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà fame e chi crede in me non avrà sete, mai! Vi ho detto però che voi mi avete visto, eppure non credete.
Tutto ciò che il Padre mi dà, verrà a me: colui che viene a me, io non lo caccerò fuori, perché sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.
E questa è la volontà di colui che mi ha mandato: che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato, ma che lo risusciti nell’ultimo giorno. Questa infatti è la volontà del Padre mio: che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la vita eterna; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno».

Parola del Signore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.