Cosa vuoi che io faccia per te?

Il grido del povero non resta inascoltato. Gesù passa e camminando è sempre in ascolto del grido dei poveri e di chi soffre.

Quando il grido di aiuto dei poveri parte dal loro cuore ed esprime il loro profondo desiderio di riscatto, le Parole di Gesù salvano e sono capaci di ridonare la vista, cioè la capacità di leggere la propria esistenza, in modo nuovo.

Gesù fa ciò che il nostro cuore chiede e ci aiuta a vivere e ad attraversare il nostro dolore donandoci la luce che rischiara.

Franca e Vincenzo osb-cam ♥️

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 18,35-43
 
Mentre Gesù si avvicinava a Gèrico, un cieco era seduto lungo la strada a mendicare. Sentendo passare la gente, domandò che cosa accadesse. Gli annunciarono: «Passa Gesù, il Nazareno!». 
Allora gridò dicendo: «Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di me!». Quelli che camminavano avanti lo rimproveravano perché tacesse; ma egli gridava ancora più forte: «Figlio di Davide, abbi pietà di me!». 
Gesù allora si fermò e ordinò che lo conducessero da lui. Quando fu vicino, gli domandò: «Che cosa vuoi che io faccia per te?». Egli rispose: «Signore, che io veda di nuovo!». E Gesù gli disse: «Abbi di nuovo la vista! La tua fede ti ha salvato». 
Subito ci vide di nuovo e cominciò a seguirlo glorificando Dio. E tutto il popolo, vedendo, diede lode a Dio.

Parola del Signore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.