Parola e gioia

In quel tempo, mentre Gesù parlava, una donna dalla folla alzò la voce e gli disse: «Beato il grembo che ti ha portato e il seno che ti ha allattato!».
Ma egli disse: «Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!».

bibbia-i

Gesù chiarisce che esiste una gioia più piena della maternità. Si tratta della gioia dell’ascolto della Parola. Da un lato c’è una gioia bellissima e umanamente coinvolgente che è quella di donare la vita, di portare nel grembo una nuova creatura, di essere veicolo capace di costruire futuro. Dall’altro esiste una gioia interiore, una gioia profonda che dona brividi ed emozioni, una gioia che è futuro già presente.

È nell’ascolto della Parola che Gesù ci parla e noi ne assorbiamo la volontà e facciamo della nostra vita un inno di lode al nostro creatore da cui tutto viene e tutto torna.

Nell’ascolto è riposta la nostra fiducia in Lui, la nostra piena realizzazione e la ragione della nostra stessa vita. Maria ha portato nel grembo il Figlio di Dio perché ha creduto alla Parola. È in questo credere, in questa fiducia e in questo essere serva di Dio che la sua vita è stata sollevata su ali d’aquila e ha avuto la gioia di un Figlio e di un futuro eterno in cielo e in terra.

Buon ascolto della Parola

Franca e Vincenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.