“Mi onorano con le labbra”

“Questo popolo mi onora con le labbra,
ma il suo cuore è lontano da me.
Invano mi rendono culto,
insegnando dottrine che sono precetti di uomini”.

Viene così definito chiaramente il peccato degli scribi e dei farisei: le tradizioni proposte dagli uomini prevalgono sui comandamenti scanditi da Dio. Può accadere anche ai nostri giorni. Il fariseismo trova ancora proseliti specialmente tra coloro che concepiscono la religiosità come folklore e cercano se stessi manipolando la parola di Dio.

Purtroppo siamo davvero circondati da questi soggetti. Si nascondono  con parole ipocriti e si mascherano di perbenismo mentre agiscono con scaltrezza per esercitare un potere sugli altri.

Li conosciamo bene, hanno volti noti, … Possiamo smascherarli se solo abbiamo il coraggio di aprire gli occhi. Ma attenti anche noi stessi nell’evitare di cadere nella stessa trappola.

Un commento su ““Mi onorano con le labbra””

  1. Siamo padroni delle nostre labbra ma non del nostro cuore. Se vogliamo che il nostro cuore onori il Padre dobbiamo farlo abitare dallo Spirito Santo. Solo Lui puoi suggerire alle labbra la preghiera di lode in unione al Figlio gradita al Padre. Invochiamo lo Spirito affinché tutta la SS. Trinità abiti nel nostro cuore 💖.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.