Eppure non credete

Abbiamo visto segni potenti nella vita e nel cielo, ricevuto doni grandi, assistito a rinascite e vittorie contro il male diffuso da furbi e prepotenti … eppure non crediamo. Il cuore è ancora chiuso e restiamo come paralizzati.

Vediamo che furbi e potenti arroganti dominano e schiacciano il popolo ma nessuno osa opporsi e, magari, noi stessi restiamo immobili spettatori in un mondo abitato da uomini-squali.

Non riusciamo a credere in chi, facendo la volontà del Padre, ci dà un esempio di vero servizio e umiltà. Il mondo, questo mondo, ha bisogno di chi, con docilità, si ribella ai potenti di turno e con pazienza li evita per fare del bene e trasformare la propria vita un capolavoro. Non è il danaro infatti a rendere un uomo grande, non è il potere a renderlo vero uomo non è il successo che gli darà la felicità. Questo tipo di persona resterà sempre un povero illuso, un traditore disonesto, un furbo sciocco che crede di essere intelligente… Queste persone sono solo degli illusi che si mettono al posto di Dio. Il giorno del giudizio arriverà e sarà pianto e stridore di denti.

Franca e Vincenzo osb-cam ♥️

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 6,35-40
 
In quel tempo, disse Gesù alla folla:
«Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà fame e chi crede in me non avrà sete, mai! Vi ho detto però che voi mi avete visto, eppure non credete.
Tutto ciò che il Padre mi dà, verrà a me: colui che viene a me, io non lo caccerò fuori, perché sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.
E questa è la volontà di colui che mi ha mandato: che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato, ma che lo risusciti nell’ultimo giorno. Questa infatti è la volontà del Padre mio: che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la vita eterna; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno».

Parola del Signore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.