Donna grande è la tua fede

C’è una differenza radicale tra la religione e la fede. Si può, infatti, essere perfetti religiosi e cioè persone che osservano alla lettera pratiche e partecipano più o meno intensamente a riti e non avere un briciolo di fede. Si può anche essere uomini di fede, cioè persone che si consegnano completamente nelle mani di Dio e che non si sentono legate ai riti o alle pratiche devozionali fini a se stesse. Gesù tiene in grandissima considerazioni gli uomini di fede perché questi sono uomini di Dio, persone vere pronte a vivere il bene e il male della vita fidandosi e affidandosi a Dio. Gli uomini di fede sanno che nulla dipende da loro e che c’è un Dio che guida e protegge, che non abbandona nessuno dei suoi figli e che è capace di accogliere il nostro dolore. Cerchiamo di essere uomini di fede che si fidano e affidano a Dio.

Franca e Vincenzo oblati camaldolesi ❤️

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 15,21-28
 
In quel tempo, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne. Ed ecco, una donna cananea, che veniva da quella regione, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata da un demonio». Ma egli non le rivolse neppure una parola.
 Allora i suoi discepoli gli si avvicinarono e lo implorarono: «Esaudiscila, perché ci viene dietro gridando!». Egli rispose: «Non sono stato mandato se non alle pecore perdute della casa d’Israele».
Ma quella si avvicinò e si prostrò dinanzi a lui, dicendo: «Signore, aiutami!». Ed egli rispose: «Non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini». «È vero, Signore – disse la donna –, eppure i cagnolini mangiano le briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni». Allora Gesù le replicò: «Donna, grande è la tua fede! Avvenga per te come desideri». E da quell’istante sua figlia fu guarita.

Parola del Signore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.