Cercava di vederlo

Desideriamo fermare l’attenzione sulle due paroline finali del Vangelo di oggi: “Cercava di vederlo”. Vedere Gesù con gli occhi è ormai impossibile, vedere Gesù con il cuore, invece, è possibile e sappiamo molto bene che vedere con il cuore è l’essenziale per vivere davvero ed essere felici.

“Ecco il mio segreto. È molto semplice: non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”. ” L’essenziale è invisibile agli occhi”, ripeté il piccolo principe, per ricordarselo.

Questo messaggio del Piccolo principe viene a ricordarci a noi adulti che la felicità sta nella capacità di meravigliarci e di continuare a vivere avendo nel cuore il desiderio della felicità e la felicità sta proprio nel cercare di vedere Gesù con gli occhi del cuore. Forse è proprio questa ricerca della felicità che spinge l’uomo di ogni tempo a cercare di vedere Gesù cosa che possiamo fare solo attivando gli occhi del cuore.

Franca e Vincenzo oblati camaldolesi ❤️

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 9,7-9
 
In quel tempo, il tetràrca Erode sentì parlare di tutti questi avvenimenti e non sapeva che cosa pensare, perché alcuni dicevano: «Giovanni è risorto dai morti», altri: «È apparso Elìa», e altri ancora: «È risorto uno degli antichi profeti».
Ma Erode diceva: «Giovanni, l’ho fatto decapitare io; chi è dunque costui, del quale sento dire queste cose?». E cercava di vederlo.

Parola del Signore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.