Beati quei servi

Beati quei servi … cioè, felici quei servi … che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli e, quindi, impegnati a servire. Gesù annuncia che il padrone stesso si metterà al loro servizio. Un padrone che serve i suoi servi. Ecco, questa è la “rivoluzione” cristiana. Un padrone che serve dando gioia e felicità a chi lo ha servito.

Mettersi al servizio è, quindi, il segno del cristiano che ogni giorno “si stringerà le vesti ai fianchi” (segno del servizio) accogliendo e donando gioia al prossimo.

Franca e Vincenzo osb-cam ❤️

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 12,35-38
 
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese; siate simili a quelli che aspettano il loro padrone quando torna dalle nozze, in modo che, quando arriva e bussa, gli aprano subito.
Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità io vi dico, si stringerà le vesti ai fianchi, li farà mettere a tavola e passerà a servirli.
E se, giungendo nel mezzo della notte o prima dell’alba, li troverà così, beati loro!».

Parola del Signore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.