Beati i poveri

Chi si crede ricco è un illuso che addirittura Gesù deride: “Stupido! Non sai che stanotte ti sarà richiesta la tua anima?”. I poveri sono coloro che si fidano e affidano a Dio, sono coloro i quali sanno di dipendere dal Signore e ripongono in lui la loro fiducia. I ricchi, invece, sono coloro che credono di poter fare o avere tutto grazie ai loro soldi.

Gesù parte dai poveri per proporre quella che è ritenuta “la carta costituzionale del Regno di Dio”. Le beatitudini, infatti, sono il contenuto piu forte che va sotto il nome di discorso della montagna. Ognuna di esse contiene un’indicazione pratica e spirituale da vivere nel quotidiano mentre le ultime quattro indicazioni, sono pesanti avvertimenti rivolti ai ricchi, ai sazi, a coloro che ridono (e sono indifferenti verso i poveri) e a chi si mette in mostra per essere lodato..

Franca e Vincenzo osb-cam ♥️

Chi lo desidera può anche ascoltare la lectio divina di dom Innocenzo Gargano dal monastero di Sant’Antonio Abate sull’Aventino:

http://www.camaldolesiromani.com/wp-content/uploads/2022/02/6a-TO-C-12-02-22.mp3

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 6,17.20-26

In quel tempo, Gesù, disceso con i Dodici, si fermò in un luogo pianeggiante. C’era gran folla di suoi discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal litorale di Tiro e di Sidòne.
Ed egli, alzàti gli occhi verso i suoi discepoli, diceva:
«Beati voi, poveri,
perché vostro è il regno di Dio.
Beati voi, che ora avete fame,
perché sarete saziati.
Beati voi, che ora piangete,
perché riderete.
Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell’uomo.

Rallegratevi in quel giorno ed esultate,
perché, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo.
Allo stesso modo infatti agivano
i loro padri con i profeti.
Ma guai a voi, ricchi,
perché avete già ricevuto la vostra consolazione.
Guai a voi, che ora siete sazi,
perché avrete fame.
Guai a voi, che ora ridete,
perché sarete nel dolore e piangerete.
Guai, quando tutti gli uomini diranno bene di voi.
Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i falsi profeti».

Parola del Signore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.