Vi ho chiamato Amici

Amare è questione di vita. Le parole per quanto belle non potranno mai spiegare l’Amore. L’Amore, infatti, viaggia alto e non risponde a nessun comando, non vive di reciprocità, non cerca risposte … l’Amore è oltre ogni ragione è gioia di dare, donare e servire. L’Amore è Servizio che incontra l’altro per diffondere nel mondo il divino e dare gioia ricevendo gioia. È Gesù il “campione” dell’Amore, è Lui il modello da imitare che ci chiama Amici e che ci fa conoscere il Padre. Come possiamo essere donne e uomini se non amiamo? Come possiamo rinunciare o rifiutare l’Amore? Rimaniamo nell’Amore e la gioia, quella vera, abiterà la nostra vita dandole il senso profondo per la quale l’abbiamo ricevuta. Non c’è nulla ma proprio nulla di più grande.

Franca e Vincenzo osb-cam ♥️

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 15,9-17

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.
Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi.

Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri».

Parola del Signore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.